Come riconosciuto dal decreto del 24/2/2011 n°3986 del Ministero della Salute l’acqua minerale termale del Pausilya Therme può essere utilizzata nella pratica medica termale mediante metodiche balneo e fango terapiche.

Numerosi studi e indagini scientifiche hanno accertato che la fango-balneoterapia ha un ruolo centrale nella cura di disturbi di vario genere; è utilizzata nei casi di disordini muscolo scheletrici e la sua efficacia e tollerabilità è stata ripetutamente dimostrata in patologie croniche quali osteoartrosi, fibromialgia e osteoporosi. Le acque e i fanghi termali esercitano la loro azione curativa attraverso una serie di meccanismi combinati di tipo meccanico fisico e chimico. L’applicazione del fango termale maturo induce ad un incremento della beta-endorfina plasmatica, responsabile dell’effetto analgesico e miorilassante. Tutto ciò risulta particolarmente utile nella sintomatologia artroreumatica poiché riduce la posologia farmacologica totale. La fango-balneoterapia dona sollievo dal dolore e dallo spasmo muscolare, migliorando la mobilità articolare.

In ginecologia la fango-balneoterapia è utilizzata nei casi di affezioni a livello locale, quali vulvite atrofica senile, vaginiti ricorrenti (Candida) e in affezioni a livello uterino. Tra i meccanismi d’azione delle acque termali si evidenziano azioni detersivo/meccaniche, azione sul PH vaginale, che vira verso una maggiore acidità, e un’azione diretta e locale di assorbimento della soluzione minerale con effetto biostimolante. Si ottiene una normalizzazione della flora, un miglioramento delle condizioni circolatorie e una normalizzazione del trofismo e del ricambio locale.

In dermatologia le acque e i fanghi termali sono in grado di svolgere una forte stimolazione termica sulla cute con una riconosciuta azione detergente, antiflogistica, decongestionante, sedativa del prurito e cheratoplastica influenzata dalla componente minerale delle sostanze applicate.  Per tale motivo le cure termali sono utilizzate per la terapia o per il supporto terapeutico di numerose affezioni cutanee quali dermatiti da contatto, seborrea, dermatite seborroica, sebo psoriasi, psoriasi, ittiosi, cellulite e guarigione delle ferite.

*Estratto della relazione clinico-bibliografica sulle proprietà terapeutiche dell’acqua minerale termale ”Donn’Anna Terme” eseguita dalla Dr.ssa Simona Aurelia Bellometti, Scuola di Specializzazione in Idrologia Medica, Università di Pavia.